Richiesta di reclamo

Per reclamo scritto, così come definito dalla Delibera N. 655/2015/R/IDR dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico, si intende «ogni comunicazione scritta fatta pervenire al gestore, anche per via telematica, con la quale l’Utente finale, o per suo conto un rappresentante legale dello stesso o un’associazione di consumatori, esprime lamentele circa la non coerenza del servizio ottenuto con uno o più requisiti definiti da leggi o provvedimenti amministrativi, dalla proposta contrattuale a cui l’Utente finale ha aderito, dal contratto di fornitura, dal Regolamento di Servizio, ovvero circa ogni altro aspetto relativo ai rapporti tra gestore ed Utente finale, ad eccezione delle richieste scritte di rettifica di fatturazione

Così definito, il reclamo può essere presentato in forma scritta, scaricando l’apposito Modulo Reclamo, ed inviandolo tramite:

-posta (Umbra Acque S.p.A. Via G. Benucci 162 – 06135 P.S. Giovanni – PG);

-PEC (gestionereclami@cert.umbraacque.com);

-indirizzo e-mail (tiascolto@umbraacque.com).

Saranno accettati anche reclami che, pur non presentati tramite apposito modulo, contengano almeno le seguenti informazioni necessarie per l’identificazione dell’utente:

-Nome e cognome;

-Indirizzo di fornitura;

-Indirizzo postale se diverso dall’indirizzo di fornitura, o telematico;

-Il servizio a cui si riferisce il reclamo scritto.

Le richieste di reclamo pervenute incomplete, mancanti del documento di identità valido alla data della richiesta e comunque degli elementi minimi necessari a consentire l’identificazione dell’utente finale, NON potranno essere accolte e, senza ulteriore comunicazione, verranno considerate nulle.

Per le richieste di riduzione per perdita (depenalizzazione tariffaria), di rettifica di fatturazione e di rateizzazione della fattura, NON va usato il modulo di reclamo, ma dovranno necessariamente essere utilizzati i moduli contenuti nei link del menu a sinistra della precedente sezione.