Accesso Civico

Accesso civico “semplice”

L'accesso civico “semplice” è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e s.m.i. che Umbra Acque S.p.A. nella sua qualità di società a partecipazione mista pubblico-privata non a controllo pubblico abbia omesso di pubblicare.

Come esercitare il diritto

L’Istanza di Accesso Civico va indirizzata all'indirizzo di posta elettronica: accessocivico@umbraacque.com o, in alternativa, al seguente indirizzo PEC: umbraacque@pec.umbraacque.com ovvero a mezzo fax al n. 075/398217, ovvero infine depositando la suddetta Istanza, personalmente o tramite posta, presso l'ufficio protocollo di Umbra Acque S.p.A. sito in Via G. Benucci n. 162, loc. Ponte San Giovanni – CAP 06135 Perugia.

Il procedimento

Umbra Acque S.p.A., dopo aver ricevuto l’Istanza, verifica la sussistenza dell'obbligo di pubblicazione e, in caso positivo, provvede entro il termine di 30 (trenta) giorni alla pubblicazione dei documenti, delle informazioni o dei dati, oggetto dell’Istanza nella sezione Umbra Acque Trasparente del Sito Internet di Umbra Acque S.p.A. dandone comunicazione al richiedente dell’avvenuta pubblicazione ed indicandogli il relativo collegamento ipertestuale.

Ritardo o mancata risposta

Nel caso in cui la Società ritardi, ometta la pubblicazione ovvero non dia risposta nel termine sopra indicato, l’istante può presentare Richiesta di Riesame all’Organismo di Vigilanza di Umbra Acque S.p.A. titolare anche del relativo potere sostitutivo all'indirizzo di posta elettronica odv@umbraacque.com o, in alternativa, all’indirizzo PEC umbraacque@pec.umbraacque.com ovvero a mezzo fax al n. 075/398217, ovvero infine depositando la Richiesta, personalmente o tramite posta, presso l'ufficio protocollo di Umbra Acque S.p.A. sito in Via G. Benucci n. 162, loc. Ponte San Giovanni – CAP 06135 Perugia.

L’Organismo di Vigilanza della Società provvede entro il termine di 15 (quindici) giorni dal ricevimento della Richiesta di Riesame e, qualora verifichi la sussistenza dell'obbligo di pubblicazione in capo ad Umbra Acque S.p.A., fa pubblicare nella sezione Umbra Acque Trasparente del Sito Internet di Umbra Acque S.p.A. quanto oggetto di pubblicazione obbligatoria, dandone comunicazione al richiedente e indicando il relativo collegamento ipertestuale.

In caso di ritardo o mancata risposta o diniego all’Istanza da parte della Società ovvero in sede di riesame da parte dell’Organismo di Vigilanza di Umbra Acque S.p.A., il richiedente, ai fini della tutela del proprio diritto, può proporre ricorso al competente Tribunale Amministrativo Regionale ai sensi dell’art. 116 del D. Lgs. 104/2010 e s.m.i.

Normativa di riferimento

Art. 5 comma 1 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e s.m.i.

Disposizioni interne di riferimento

Regolamento interno per l’accesso di Umbra Acque S.p.A.  

Modulistica


Istanza di accesso civico


Richiesta di riesame di accesso civico


Accesso civico “generalizzato”

L'accesso civico “generalizzato è il diritto di chiunque di accedere ai dati e ai documenti che contengono informazioni già detenute e gestite dalle pubbliche amministrazioni ed ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria, nel rispetto comunque delle esclusioni e dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall’art. 5-bis del D. Lgs. 33/2013 e s.m.i.

L’accesso civico “generalizzato” si applica nei confronti di Umbra Acque S.p.A. quale società a partecipazione mista pubblico-privata non a controllo pubblico in quanto compatibile e limitatamente ai dati e ai documenti inerenti all’attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell’Unione Europea esercitata dalla Società nell’espletamento delle proprie funzioni di gestione del Servizio Idrico Integrato.

Come esercitare il diritto

L’Istanza di Accesso Generalizzato può essere trasmessa per via telematica all'indirizzo di posta elettronica accessocivico@umbraacque.com o, in alternativa, all’indirizzo PEC umbraacque@pec.umbraacque.com ovvero a mezzo fax al n. 075/398217, ovvero infine presentando la richiesta personalmente o tramite posta all’indirizzo di Umbra Acque S.p.A., Via G. Benucci n. 162, loc. Ponte San Giovanni – CAP 06135 Perugia, ad uno dei seguenti uffici:

  1. all’ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti;
  2. all’ufficio protocollo.

Spese rilascio documenti

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso dei costi di riproduzione indicati all’art. 17 punto 1 lett. b) e c) del Regolamento interno per l’accesso di Umbra Acque S.p.A.

Il procedimento

Il procedimento di accesso generalizzato deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 (trenta) giorni dalla presentazione o ricevimento dell’Istanza di Accesso Generalizzato.

Eventuale presenza di controinteressati 

Se l’istanza di accesso generalizzato riguarda dati, documenti o informazioni per i quali si individuino controinteressati (salvi i casi di pubblicazione obbligatoria), a tutela degli interessi giuridicamente rilevanti di quest’ultimi si procede come segue:

  • comunicazione al controinteressato;
  • il controinteressato può presentare motivata opposizione scritta entro 10 (dieci) gg. dalla ricezione della comunicazione;
  • il decorso del termine di 30 (trenta) gg. per la gestione dell’Istanza di Accesso Generalizzato rimane sospeso fino all’eventuale ricevimento della motivata opposizione;
  • decorso il suddetto termine Umbra Acque S.p.A. provvede sull’Istanza, valutando gli eventuali motivi di opposizione;

Il procedimento si chiude comunque con un provvedimento espresso e motivato che viene comunicato all’istante e all’eventuale controinteressato.

Esclusioni e limiti all'accesso generalizzato

L’accesso generalizzato è negato, eventualmente anche solo in via temporanea, nei casi previsti al comma 3 dell’art. 5-bis del D.Lgs. 33/2013 (cd. eccezioni assolute) e secondo quanto indicato all’art. 11 punto 2 del Regolamento interno per l’accesso di Umbra Acque S.p.A. 

L’accesso generalizzato è altresì rifiutato se il diniego è necessario per evitare un pregiudizio concreto alla tutela di uno degli interessi indicati ai commi 1 e 2 dell’Art. 5 bis del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i. (cd. eccezioni relative o qualificate). In tali situazioni di esclusioni e limiti, la Società dovrà perciò valutare caso per caso se l’ostensione di quanto richiesto possa determinate un pregiudizio concreto e probabile agli interessi pubblici o privati indicati ai suddetti commi 1 e 2 dell’Art. 5 bis del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i.   

Se i limiti riguardano soltanto alcuni dati o alcune parti del documento richiesto viene garantito l’accesso parziale agli altri dati o alle altre parti.   

Conclusione del procedimento

Il procedimento, a seconda dei casi, può concludersi con l'accoglimento o il rifiuto, fatto salvo comunque il potere di differimento e le limitazioni di cui sopra.

  1. Accoglimento
  • Umbra Acque S.p.A. trasmette tempestivamente al richiedente i dati/documenti richiesti;
  1. Accoglimento nonostante l'opposizione del controinteressato
  • salvi i casi di comprovata indifferibilità, Umbra Acque S.p.A. ne dà comunicazione al controinteressato e provvede a trasmettere al soggetto istante i dati o i documenti richiesti, non prima di 15 (quindici) gg. dalla ricezione della stessa comunicazione da parte del controinteressato.
  1. Rifiuto, differimento e limitazione all'accesso
  • Umbra Acque S.p.A. motiva il provvedimento negativo, ai sensi dell'art. 5, comma 6, del D.Lgs. 33/2013, dandone comunicazione all'interessato nel termine di 30 gg. dalla richiesta.

Rimedi avverso il rifiuto totale o parziale o di mancata risposta entro i 30 (trenta) giorni

Nei casi di diniego totale o parziale dell’accesso generalizzato o di mancata risposta entro il termine di 30 (trenta) giorni, l’istante, ovvero gli eventuali controinteressati nei casi di accoglimento dell’istanza di accesso generalizzato, possono presentare Richiesta di Riesame all’Organismo di Vigilanza di Umbra Acque S.p.A. che decide con provvedimento motivato entro il termine di 20 (venti) giorni dal ricevimento della richiesta di riesame. La Richiesta di Riesame può essere presentata per via telematica all'indirizzo di posta elettronica odv@umbraacque.com o, in alternativa, depositando la richiesta, personalmente o tramite posta, presso l'ufficio protocollo di Umbra Acque S.p.A., sito in Via G. Benucci n. 162, loc. Ponte San Giovanni - 06135 Perugia, ovvero a mezzo fax al n. 075/398217.

Se l’accesso è stato negato o differito a tutela degli interessi di cui all’Art. 5-bis, comma 2, lett. a), il suddetto Organismo di Vigilanza provvede sentito il Garante per la protezione dei dati personali, il quale si pronuncia entro 10 (dieci) giorni dalla richiesta.

Avverso la decisione di Umbra Acque S.p.A. o, in caso di riesame, avverso quella adottata in tale sede dall’Organismo di Vigilanza, il richiedente può proporre ricorso al competente Tribunale Amministrativo Regionale ai sensi dell’art. 116 del D. Lgs. 104/2010 e s.m.i.

Normativa di riferimento

Art. 5 comma 2 e art. 5 bis del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e s.m.i. nel rispetto altresì delle Linee Guida emanate dall’ANAC con Delibera n. 1309 del 28 dicembre 2016.

Disposizioni interne di riferimento

Regolamento interno per l’accesso di Umbra Acque S.p.A. 

Modulistica

 Istanza di accesso generalizzato


Richiesta di riesame di accesso generalizzato